BlackBerry violati da una società russa

Image representing Research In Motion as depic...
Image via CrunchBase

Secondo Elcomsoft società russa specializzata in strumenti di cracking, la password di protezione dei backup dei famosi BlackBerry è stata violata.
Già, sembra proprio che per violare la protezione mediante password usata per rendere sicuri i backup dei dati degli smartphone BlackBerry, ai russi siano bastati una mezz’ora di tempo ed un processore Intel Core i7.

I loro tecnici hanno individuato una debolezza nel metodo usato da RIM (sigla che sta per Research In Motion nome della società canadese produttrice dei BlackBerry) per la cifratura AES a 356 bit implementata nel programma “BlackBerry Desktop Software“, che consente di mettere in comunicazione i computer con i vari BlackBerry.
La società russa avverte, come anche con l’utilizzo di password anche più complesse, si potrebbero comunque ottenere i dati d’accesso, impiegandoci solo un po’ più di tempo ad ottenerle.

Enhanced by Zemanta



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*