Monte Zoncolan – quindicesima tappa

Giro d'Italia logo
Image via Wikipedia

Il monte Zoncolan è una delle montagne più famose tra gli appassionati di ciclismo che lo reputano una montagna sacra, alla stregua del Mortirolo, per la sua caratteristica strada molto impegnativa da percorrere in bici.

La salita di Ovaro (versante ovest), considerata da molti la salita più dura d’Europa, è caratterizzata da pochi tornanti molto stretti e ripidi e da lunghi rettilinei con pendenze che spesso superano il 15% arrivando a punte di oltre il 20%. La strada, dopo aver passato ovada, sale per 1210 mt di dislivello in 10,5km con una pendenza media del 11,5% arrivando al punto di valico di 1735mt di altitudine.

Il versante est (da Sutrio) è meno difficile, ma sempre molto impegnativo: la prima parte sale per 8km con pendenze discontinue al massimo al 13%, dopo l’ottavo km la strada spiana per circa 1,5km per poi iniziare il tratto più duro: gli ultimi 3,5km nei quali si ha una pendenza media del 13% con punte ben superiori al 20% nella rampa dei 700mt finali, la pendenza massima è del 27%.

Al Giro d’Italia lo Zoncolan è stato affrontato per la prima volta nel 2003 dal versante di Sutrio e nel 2007 da Ovaro. Entrambe le volte ha vinto Gilberto Simoni.

Domani la quindicesima tappa (Mestre – Monte Zoncolan) da Ovaro promette vero spettacolo, prevista una cornice di folla di oltre 100.000 persone che saliranno a piedi fino a quota 1730mt dal sentiero “Gjalinâr”.

Reblog this post [with Zemanta]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*