Image representing Research In Motion as depic...
Image via CrunchBase

Secondo Elcomsoft società russa specializzata in strumenti di cracking, la password di protezione dei backup dei famosi BlackBerry è stata violata.
Già, sembra proprio che per violare la protezione mediante password usata per rendere sicuri i backup dei dati degli smartphone BlackBerry, ai russi siano bastati una mezz’ora di tempo ed un processore Intel Core i7.

I loro tecnici hanno individuato una debolezza nel metodo usato da RIM (sigla che sta per Research In Motion nome della società canadese produttrice dei BlackBerry) per la cifratura AES a 356 bit implementata nel programma “BlackBerry Desktop Software“, che consente di mettere in comunicazione i computer con i vari BlackBerry.
La società russa avverte, come anche con l’utilizzo di password anche più complesse, si potrebbero comunque ottenere i dati d’accesso, impiegandoci solo un po’ più di tempo ad ottenerle.

Enhanced by Zemanta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here