I Migliori Smart Trainer per il ciclismo – 2018

Gli smart trainer consentono ai software di terze parti come Zwift, Bkool e Trainer Road di controllare la resistenza, per imitare le variazioni di pendenza o la resistenza dell’aria, consentendoci di pedalare con ciclisti da tutto il mondo. Le unità dotate di rullo, in cui è la ruota posteriore a trasmettere il movimento, sono le opzioni meno costose. Sono abbastanza pratici da usare e non richiedono una cassetta aggiuntiva. I principali svantaggi sono la rumorosità e la limitata accuratezza nella misurazione della potenza. I trainer a trazione diretta invece offrono la sensazione di pedalare su strada più realistica rispetto a quelli a rullo. Il rovescio della medaglia è che sono quasi sempre più costosi.

1. Bkool Smart Go

smart trainer bkool smart go

Bkool Smart Go è uno degli smart trainer più economici che si possono acquistare, e offre prestazioni di tutto rispetto, a patto che si sia più interessati all’esperienza con i software online che alla misurazione precisa delle prestazioni. Utilizzare Bkool Smart Go è abbastanza semplice: lo sgancio rapido posteriore si adatta nel telaio principale e la ruota posteriore si appoggia sul rullo. Il peso corporeo crea il contatto necessario. Il sistema di bloccaggio è lo stesso che troviamo sul più costoso Bkool Pro 2. Non c’è un meccanismo a sgancio rapido per rilasciare la ruota posteriore, solo due filettature, quindi è un po’ più complicato rimuovere una bici, ma in questo modo rimane sicura in posizione.

2. Wahoo Kickr Smart 2017

smart trainer wahoo kickr

Il cuore di Kickr è un’unità di resistenza elettromagnetica con un misuratore di potenza integrato e connettività Bluetooth 4.0 e ANT +. Giunto alla terza generazione, Wahoo Kickr continua a essere uno dei migliori smart trainer a trazione diretta sul mercato, offrendo facile controllo della resistenza, realismo eccezionale, stabilità solida, capacità di ben 2.000 watt e una facile connettività a una vasta gamma di app per l’allenamento indoor come Zwift e TrainerRoad. E’ molto costoso, ma come serio investimento per l’allenamento invernale non si può chiedere di meglio. Le modifiche rispetto alla precedente versione sono minori, e nel design è quasi identico alla seconda genrazione di Kickr. Le principali differenze sono la compatibilità con il nuovo accessorio Wahoo Climb, una maggiore silenziosità, reattività e realismo.

3. Tacx Vortex Smart trainer

tacx vortex smart trainer

Il trainer Tacx Vortex Smart offre un’esperienza ciclistica smart con una vasta gamma di software e app compatibili. Oltre a funzionare con le app di allenamento Tacx e i vari software per smartphone, tablet e computer, Vortex Smart utilizza gli standard ANT + FE-C per essere utilizzato con Zwift, Trainer Road, Kinomap e Bkool, per regolare la resistenza, controllare la velocità e visualizzare la cadenza di pedalata. Il dispositivo deve essere collegato a una presa elettrica per le funzionalità smart, ma può funzionare come un normale rullo quando non si dispone di elettricità. Anche questo smart trainer è pieghevole ed è uno dei modelli più compatti disponibili.

4. Tacx Satori Smart T2400

tacx satpri smart trainer

Tacx Satori Smart T2400 è un trainer compatto che ha ottime caratteristiche e resistenza. Il controllo montato su barra offre 10 livelli di resistenza fino a 950 Watt. La compatibilità ANT + e Bluetooth permette l’allenamento in ambienti virtuali con i maggiori software online, per competere con altri atleti in tutto il mondo. Satori Smart non regola automaticamente la resistenza, ma fornisce un avviso di regolazione in base all’allenamento virtuale scelto. Funziona anche come un normale rullo autonomo, ottimo per il riscaldamento pre-gara.

5. CycleOps Hammer

CycleOps Hammer Smart trainer

Cycle Ops Hammer è uno smart trainer molto solido, pieghevole per occupare meno spazio quando non si utilizza. Offre una sensazione di pedalata fluida e realistica e una misurazione molto accurata della potenza. La resistenza è regolata da un freno elettromagnetico, con un volano da 9 kg che rende uniforme la pedalata. Fornisce fino a 2.000 watt di resistenza e simula pendenze fino al 20%. Come negli altri smart trainer top di gamma, Hammer trasmette la forza impressa dalla pedalata a un computer o a un altro dispositivo compatibile, e può essere controllato tramite Bluetooth Smart o protocolli ANT + FE-C. Se stiamo percorrendo colline virtuali, la resistenza varierà di conseguenza, allo stesso modo se si sta svolgendo una sessione di allenamento.

6. Cycleops Magnus

cycleops magnus smart trainer

Magnus utilizza il classico telaio di CycleOps che può essere regolato per adattarsi a mozzi da 120 mm, 130 mm e 135 mm. La connettività dual integrata ANT + FE-C (trainer control) e Bluetooth Smart fornisce una connessione rapida ai più famosi software di allenamento virtuale. Il sistema elettromagnetico a risposta rapida consente di controllare ogni cambiamento di resistenza, da 0 a 1500 Watt. Magnus utilizza la tecnologia di PowerTap per letture accurate della potenza, mentre il margine di errore per le misurazioni di potenza dichiarato è pari a ± 5%. L’unità può simulare gradienti fino al 15%, ed è in grado di ricevere aggiornamenti del firmware tramite la connettività Bluetooth Smart.

7. Tacx Neo Smart

tacx neo smart trainer

Tacx Neo Smart è uno dei più sofisticati trainer a trazione diretta disponibili e, come Wahoo Kickr, è molto silenzioso. Quando alimentato, è possibile utilizzare le funzionalità hardware complete di Tacx Neo, e controllarlo tramite l’app per iOS e Android, disponibile per smartphone e tablet. Una ottima caratteristica è la possibilità di utilizzarlo anche quando non è collegato alla rete elettrica: basta pedalare per alcuni secondi per attivare una dinamo che fornisce l’energia minima per farlo funzionare (anche se con alcune limitazioni). Tacx Neo, a differenza degli altri turbo trainer è autocalibrante. Questo significa che non necessita taratura. La connettività dual Bluetooth e ANT + FE-C consente di collegare il trainer in modalità wireless con il computer o lo smartphone per allenarsi. Con software virtuali come Zwift, l’unità regola automaticamente la resistenza per simulare ciò che accade sullo schermo, ricreando la sensazione delle pendenze fino al 20% in salita e -5% in discesa. Neo Smart ha una resistenza massima di picco di 2200W; <1% di precisione.

8. Tacx Flux Smart T2900

tacx flux smart trainer

Tacx Flux è un trainer a trazione diretta totalmente interattivo, compatibile con gli standard ANT + FE-C e Bluetooth Smart 4.0. Può interagire con una moltitudine di applicazioni e software di allenamento e essere gestito con l’app Tacx Training o Tacx Utility disponibili sia per Android che iOS. Funziona con Zwift, TrainerRoad, Bkool, The Sufferfest e molti altri software. Tacx dichiara un’accuratezza del 3%, 1500 watt di resistenza massima e una simulazione di pendenza massima del 10% x 10 sec. Tacx Flux può funzionare anche autonomamente, simulando una strada pianeggiante.

9. Elite Direto

elite direto smart trainer

Con Direto si ottiene un trainer smart a trazione diretta solido, con un’eccellente sensazione di guida, facile da configurare e da riporre. L’elemento centrale del dispositivo è un volano da 4,2kg, unito a sensori di potenza, velocità/cadenza integrati, e la possibilità di connettersi in modalità wireless ( ANT+ FE-C e Bluetooth) ad applicazioni di terze parti come Zwift, utilizzando la modalità ERG su percorsi virtuali o in qualsiasi altro allenamento. Per sfruttare al massimo il trainer, si deve collegare Direto a una presa di corrente. Senza elettricità si ottiene un po’ di resistenza che potrebbe essere sufficiente per il riscaldamento prima di una gara, ma lo scopo di un trainer digitale è la resistenza variabile e i dati che si ottengono. L’unità offre una resistenza massima di 1.400-watt a 40 km/h. L’accuratezza nella misurazione della potenza è del 2,5%, e viene rilevata in 12 punti. Può simulare una pendenza massima del 14%.

10. Elite Drivo

elite drivo smart trainer

Drivo è lo smart trainer a trazione diretta top di gamma dell’azienda veneta Elite. Supporta gli standard ANT +, FE-C e Bluetooth Smart che consentono ai software di terze parti di controllare elettronicamente la resistenza. Elite Drivo deve essere alimentato per funzionare, in quanto non ha un generatore interno per l’uso senza elettricità. La resistenza massima è di 2000w, può simulare pendenze fino al 24% e la precisione nella misurazione della potenza dichiarata è dell’ 1%. Una volta accesa, l’unità è immediatamente pronta per l’uso e non è necessaria alcuna calibrazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here