Nuovo Firmware di COROS: analisi corsa avanzata e monitoraggio stress

COROS ha annunciato l’introduzione di un nuovo aggiornamento firmware, attualmente disponibile in beta pubblica, con una prevista release ufficiale per l’inizio di febbraio. Questo aggiornamento riguarda vari modelli di orologi COROS, tra cui i Vertex 1 e 2, APEX 2 e APEX 2 Pro, e Pace 2 e 3, escludendo però le versioni più vecchie dei modelli APEX e Pace.

Il nuovo aggiornamento firmware di COROS mira a fornire agli utenti strumenti più avanzati per monitorare e migliorare la propria forma fisica e benessere. Sebbene alcune funzionalità siano ancora in fase di perfezionamento, l’aggiornamento rappresenta un passo significativo verso un’analisi più dettagliata e personalizzata delle prestazioni di corsa e del benessere generale.

L’aggiornamento introduce diverse nuove funzionalità, incentrate sul miglioramento della forma di corsa e sul monitoraggio del benessere. Una di queste è il “Running Form Test”, che, più correttamente, potrebbe essere definito un’analisi della forma di corsa. Questo test richiede agli utenti di effettuare una corsa, anche di breve durata (minimo 10 minuti), su terreno pianeggiante. Al termine della corsa, l’orologio fornisce una serie di statistiche dettagliate relative alla prestazione. È importante notare che per la raccolta completa dei dati è necessario utilizzare il COROS Pod 1 o il COROS Pod 2.

Per avviare il test, gli utenti devono selezionarlo dal menu Test di Fitness. La durata del test varia in base al punteggio di corsa esistente dell’utente e include una fase di riscaldamento seguita da una sezione di test principale, che si svolge generalmente a un ritmo confortevole. Al termine del test, l’orologio mostra un punteggio e alcune statistiche riassuntive, che possono poi essere esaminate più dettagliatamente nell’app COROS.

Leggi anche:  Elite Aria: il ventilatore intelligente per l'allenamento indoor

Tuttavia, come sottolineato da alcuni, mentre i dati raccolti possono essere interessanti, spesso mancano di indicazioni pratiche su come migliorare effettivamente la forma di corsa. Un’altra criticità dell’approccio COROS è la necessità di effettuare un test separato per ogni analisi, piuttosto che integrare questa funzione in ogni sessione di corsa.

L’aggiornamento include anche il monitoraggio dello stress, che traccia i livelli di stress dell’utente durante tutto il giorno. Questa funzione, tuttavia, aumenta la frequenza di aggiornamento del sensore HR ottico, influenzando di conseguenza la durata della batteria. Un aspetto interessante è che il monitoraggio dello stress di COROS include anche il tempo trascorso in attività fisica, contrariamente ad altri dispositivi che escludono questi periodi dai calcoli.

COROS ha introdotto anche la funzione “Wellness Check”, simile alla “Health Snapshot” di Garmin. Questo controllo, avviato manualmente, registra vari parametri come frequenza cardiaca, valore HRV, stress, frequenza respiratoria e valori SpO2 in circa 30 secondi. Questi dati possono essere utili per un’analisi veloce dello stato di benessere, ma non forniscono tendenze o grafici nel tempo.

Un’altra novità importante è l’aggiunta di piani di allenamento personalizzati per la maratona nell’app COROS. Questi piani si basano sui dati raccolti dal conto COROS dell’utente, come la distanza percorsa settimanalmente e il livello di fitness di base, per creare un piano di allenamento su misura per la maratona. Questa funzionalità, tuttavia, sembra essere legata alla capacità di avere un punteggio EvoLab inferiore a 3:30 ore in maratona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll to Top