Recensione COROS APEX 2 / COROS APEX 2 Pro: sensori aggiornati e una miriade di funzioni

Il COROS APEX 2 e il COROS APEX 2 Pro sono senza dubbio due validi cardiofrequenzimetri, ma mancano ancora di alcune caratteristiche importanti per competere con i migliori.

COROS potrebbe non essere così conosciuta come Garmin, Suunto e Polar, ma in breve tempo si è affermata come una delle migliori aziende nel mercato degli orologi per l’analisi delle prestazioni. L’attenzione è sempre stata rivolta a prodotti affidabili, di facile utilizzo con elevata precisione e strumenti di formazione avanzati.

COROS ha una linea di prodotti relativamente piccola composta da quattro diverse famiglie: APEX, APEX Pro, PACE e VERTIX. PACE 2 e VERTIX 2 hanno già visto un aggiornamento e ora è il turno di APEX e APEX Pro. Questi orologi combinano un’estrema qualità costruttiva, una lunga durata della batteria e funzioni utili in un orologio semplice ed elegante.

Image credits: dcrainmaker.com

COROS APEX 2 e COROS APEX 2 Pro condividono le seguenti novità rispetto ai predecessori:

  • Un nuovo sensore ottico della frequenza cardiaca riprogettato con tecnologia Wear Detection per una maggiore precisione.
  • Sensore ECG per la misurazione delle variazioni della frequenza cardiaca (HRV).
  • Antenna GPS riprogettata per prestazioni migliori del 50%. Supporto per tutti i sistemi GNSS.
  • Design dei pulsanti più semplice con una grande corona digitale per funzionare anche con i guanti.
  • Touch screen, supporto MP3, pronto per lo streaming musicale in futuri aggiornamenti software
  • Wi-Fi, doppia modalità, Bluetooth 5.0.
  • Paesaggio globale offline e mappe topografiche.
  • Nuovo telaio in titanio con resistenza ai graffi 2X.
  • Supporto per tutti i sistemi satellitari per massimizzare la qualità del segnale.
  • Mappa offline globale.
  • Sensore SpO2 per monitorare la saturazione di ossigeno in quota.
  • La modalità notturna accende automaticamente il quadrante dell’orologio quando la luce
    si attenua, dura tutta la notte, per essere disattivata all’alba.
  • Durata della batteria migliorata.

COROS APEX 2 Pro offre le seguenti funzioni oltre a COROS APEX 2:

  • Chip GNSS multibanda.
  • Schermo più grande (1,3″ contro 1,2″)
  • Mappe preinstallate.
  • Profilo dell’attività “arrampicata su più tiri”.
  • Maggiore durata della batteria.
  • Memoria interna più grande (32 GB contro 8 GB).

Funzionalità più interessanti di COROS APEX 2/APEX 2 Pro:

  • Analisi completa dell’allenamento e del recupero.
  • Misurazione della forza direttamente dal polso.
  • Monitoraggio dell’attività 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e monitoraggio del sonno
  • Integrazione di terze parti (Strava, TrainingPeaks, ecc.).
  • Notifiche intelligenti, controllo della musica per il telefono, trigger della fotocamera per
    GoGpro e Insta360.
  • App semplice e intuitiva.
Image credits: t3.com

La famiglia COROS APEX: costruita per durare

Il COROS APEX 2 e il COROS APEX 2 Pro sono entrambi orologi molto robusti, costruiti per sopportare colpi e utilizzo intenso. Gli orologi condividono caratteristiche come una lunetta in titanio, un fondello in acciaio inossidabile, un display rivestito in vetro zaffiro antigraffio, impermeabili fino a 50 metri e certificati per resistere a temperature comprese tra -30 e +50 °C.

Da un lato ci sono due pulsanti: il pulsante di retroilluminazione in alto e il pulsante indietro/scorciatoia in basso. Al centro dei pulsanti si trova una grande corona rotante che viene utilizzata per scorrere i menu, ingrandire/rimpicciolire le mappe e può essere premuta per confermare una selezione.

Entrambi gli orologi sono dotati di cinturini in nylon Quick Fit (22 mm per APEX 2 Pro, 20 mm per APEX 2) molto comodi e facilmente sostituibili senza attrezzi.

Il COROS APEX 2 Pro utilizza un touch-screen LCD retroilluminato da 1,3″ con una risoluzione di 260 x 260 pixel, mentre lo schermo del COROS APEX 2 ha un diametro di 1,2″ e una risoluzione di 240 x 240 pixel.

Si noti che COROS ora lancia l’APEX 2 in una sola dimensione (1,2″) rispetto alle due dimensioni precedenti (42 mm con schermo da 1,1″ e 46 mm con schermo da 1,2″).

Nonostante l’elevata qualità costruttiva, questi sono orologi straordinariamente leggeri. Il COROS APEX 2 pesa 42 grammi, mentre il COROS APEX 2 Pro pesa 53 grammi.

Entrambi i modelli sono disponibili in tre diversi colori: COROS APEX 2 in nero, corallo e argento. COROS APEX 2 Pro in nero, verde e argento.

Display e funzionamento

Lo schermo è relativamente facile da leggere anche all’esterno in pieno sole, ma non è allo stesso livello della leggibilità di diversi modelli concorrenti.

La cosa più incredibile è che COROS non è riuscita a creare una funzionalità che disabiliti la retroilluminazione di notte: o è acceso quando muovi il braccio o è completamente spento.

Normalmente, gli orologi hanno una funzione “Night Mode” che mantiene attiva la retroilluminazione tra il tramonto e l’alba, in modo che lo schermo sia di facile lettura anche in condizioni di scarsa illuminazione.

COROS inoltre non è stata in grado di utilizzare in modo ottimale la capacità del touch-screen. Ad esempio, puoi scorrere i menu, ma devi premere la corona digitale per “confermare/selezionare” ciò che vuoi eseguire. Puoi comunque scorrere verso destra per tornare indietro, quindi ci sarà un mix di azioni corona/touch-screen per far funzionare correttamente l’orologio. La risposta è generalmente buona, ma non è reattiva come sugli orologi Garmin con touch-screen.

L’interfaccia utente è semplice e puoi scegliere se utilizzare la corona rotante o il touch-screen per scorrere i menu e i widget. COROS ti consente di scegliere se utilizzare l’orologio con i pulsanti sul lato destro o sinistro e lo schermo ruota automaticamente nel verso giusto.

Per lo schermo stesso, puoi scegliere tra una serie di quadranti aggiunti tramite l’app COROS e dalla schermata dell’orologio puoi navigare tra widget come notifiche intelligenti, frequenza cardiaca, passi, sonno, alba/tramonto, barometro, altimetro, temperatura, oltre a tutti i possibili dati relativi all’allenamento.

Se tieni premuto il pulsante in basso, si apre una “rotellina di controllo” con collegamenti a varie funzioni e il pulsante retroilluminazione in alto può essere impostato per funzionare come collegamento a una funzione specifica tenendolo premuto.

Nell’app COROS è possibile personalizzare facilmente quali dati/funzioni devono essere disponibili sia nell’elenco delle app che nella rotellina di controllo. Qui puoi anche determinare l’elenco dei profili di attività, modificare le schermate sull’orologio durante l’allenamento, ecc. Per la visualizzazione stessa dell’allenamento, entrambi gli orologi supportano fino a 6 pagine e fino a 8 campi dati per ognuna.

Durata della batteria

La durata della batteria è sempre stata uno dei punti di forza di COROS. Con APEX 2 e APEX 2 Pro, questa è stata ulteriormente migliorata.

L’Apex 2 ha una stima di 17 giorni di utilizzo normale rispetto ai 30 giorni del Pro. Apex 2 ottiene 45 ore di GPS standard rispetto alle 75 ore del Pro.

L’impatto maggiore sulla durata della batteria è il sistema satellitare utilizzato.

COROS APEX 2 Pro e COROS APEX 2 sono più che approvati in termini di durata della batteria, ma non si distinguono in modo significativo dai modelli di punta di Garmin, che misurano anche più parametri rispetto a COROS. Ad esempio, il Garmin Fenix ​​7 dura fino a 40 ore con tutti i sistemi satellitari attivati, mentre il Garmin Enduro 2 può durare fino a 78 ore. E questo senza l’effetto aggiuntivo che può derivare dalla ricarica solare.

GPS e cardiofrequenzimetro ottico migliorati

Gli aggiornamenti più importanti rispetto alla generazione precedente COROS APEX e APEX PRO sono l’antenna GPS riprogettata e il nuovo chip GNSS che dovrebbero contribuire a misurazioni più accurate, un sensore di frequenza cardiaca nuovo e migliorato, nonché una durata della batteria raddoppiata.

Solo APEX 2 Pro supporta il GNSS multibanda, ovvero è in grado di utilizzare più frequenze da diversi satelliti contemporaneamente per una maggiore precisione. APEX 2 ha il supporto per Multi-GNSS (GPS, GLONASS, Galileo, Beidou, QZSS) che dovrebbe fornire anche una migliore precisione rispetto al modello precedente.

Il COROS APEX 2 Pro fa un buon lavoro in termini di precisione GPS e di solito trova i satelliti prima ancora che tu sia uscito dalla porta di casa. COROS APEX 2 offre anche buone misurazioni GPS e, nonostante la mancanza di supporto multibanda, il segnale satellitare viene stabilito in pochi secondi. Per quanto riguarda la precisione, sia il Fenix ​​​​7/EPIX 2 Sapphire, il Forerunner 955, sia l’Apple Watch Ultra (tutti dotati anche di Multi-Band GNSS) sono decisamente più accurati.

Tradizionalmente, COROS è molto precisa nella misurazione dell’altitudine e nella correzione automatica, ma questa volta la regolazione automatica non è affidabile come prima, quindi si consiglia di verificare l’altitudine prima di iniziare l’allenamento se si desidera che sia la più accurata possibile.

Il nuovo sensore di frequenza cardiaca include 5 LED che dovrebbero fornire una maggiore precisione, nonché la cosiddetta tecnologia Wear Detection che dovrebbe contribuire a una maggiore precisione filtrando gli errori di misurazione che si verificano a causa di uno scarso contatto.

Entrambi gli orologi COROS hanno misurazioni costantemente buone, ma non sono ancora paragonabili ai nuovi orologi Garmin, Apple e Polar. Si consiglia quindi di utilizzare un sensore di frequenza cardiaca esterno se si desidera una misurazione della frequenza cardiaca più accurata possibile. Ricorda inoltre che la misurazione ottica della frequenza cardiaca dipende da una serie di fattori e può variare notevolmente da persona a persona. APEX 2/2 Pro sono anche in grado di inviare la frequenza cardiaca ad altri dispositivi in ​​modo da poter utilizzare l’orologio come sensore di frequenza cardiaca per un ciclocomputer, per esempio.

Equipaggiamento di sensori

All’interno troviamo un impressionante elenco di sensori per entrambi i modelli.

Sensore ottico del polso, sensore SpO2 (saturazione dell’ossigeno), sensore elettrocardiografico (variazione della frequenza cardiaca/HRV), altimetro barometrico, accelerometro, bussola 3D, giroscopio e termometro.

Nonostante il sensore dell’elettrocardiogramma integrato, COROS APEX 2 Pro non è in grado di eseguire una misurazione ECG approvata, ma può essere utilizzato per misurare la variabilità della frequenza cardiaca (HRV) e lo stress (ne parleremo più avanti) in cui il ritmo cardiaco è mostrato graficamente sullo schermo e i risultati possono essere letti nell’app.

COROS ha dotato entrambi i modelli di memoria interna per musica e mappe. Il COROS APEX 2 offre 8 GB, mentre il COROS APEX 2 Pro offre 32 GB. Le mappe globali sono disponibili per entrambi i modelli e la musica può essere importata come file MP3. COROS ha anche annunciato di aver preso accordi per l’integrazione di servizi di streaming musicale in un prossimo futuro.

COROS APEX 2 e COROS APEX 2 supportano WiFi e Bluetooth, ma per qualche strano motivo COROS ha deciso di abbandonare il supporto ANT + (lo stesso vale per VERTIX 2). Questa è una scelta strana da parte di COROS in quanto limita la possibilità di utilizzare una varietà di misuratori di potenza, smart trainer, macchine per esercizi, ecc.

Image credits: techadvisor.com

Mappe e Navigazione

COROS APEX 2 Pro viene fornito con mappe paesaggistiche e topografiche globali offline per l’area in cui hai acquistato l’orologio e le mappe per tutto il mondo possono essere scaricate gratuitamente.

Nota che solo il modello Pro viene fornito con le mappe preinstallate e per il normale APEX 2 queste devono essere scaricate da coros.com/maps, dove troverai mappe gratuite per tutto il mondo.
La procedura è un po’ complicata, e richiede che le mappe scaricate vengano posizionate nella cartella corretta sull’orologio che deve essere collegato al PC.

In impostazioni, puoi scegliere tra tre diversi livelli di mappa; Paesaggio, Topo e Ibrida.

Le mappe sono sicuramente utili, ma sfortunatamente non possono eguagliare il livello di dettaglio e la qualità che si ottiene negli orologi Garmin con funzionalità simili.

COROS mostra strade, fiumi, laghi, ecc., ma manca di dettagli importanti come nomi di strade, POI (punti di interesse), curve altimetriche, ecc.

Sia COROS APEX 2 che COROS APEX 2 Pro consentono di seguire percorsi predefiniti e semplificano l’importazione di percorsi nell’orologio tramite l’app COROS.

Non esiste un generatore di percorsi integrato nell’app, ma puoi importare percorsi sotto forma di file GPX da qualsiasi sito Web/app come Strava, Komoot o da un altro sito preferito.

Mentre Garmin ti consente di aprire rapidamente la mappa per tornare alla visualizzazione dell’allenamento, COROS APEX 2/2 Pro richiede che tu abbia abilitato la navigazione (che tu sia seguendo un percorso), o di aprire prima la rotellina di controllo, selezionare “mappa”, quindi aprire l’app. Questo è un processo abbastanza scomodo che richiede tempo per essere eseguito ogni volta che vuoi dare un’occhiata alla mappa. Una buona alternativa è quella di impostare “Maps” come scorciatoia attivabile tenendo premuto per poco meno di un secondo il tasto “Light”.

COROS non offre una navigazione dettagliata turn-by-turn, ma mostra il percorso da seguire utilizzando piccole frecce sulla traccia. La funzione Back-to-Start funziona e ti riporta esattamente sullo stesso percorso di ritorno da cui sei venuto. Garmin, da parte sua, utilizza le mappe integrate per trovare il percorso più breve per tornare indietro senza bisogno di dover tornare seguendo stessa traccia che hai percorso. Se sbagli durante l’utilizzo della navigazione, COROS segnerà in rosso la distanza dal percorso originale e vibrerà a intervalli regolari. Gli orologi Garmin sono più dettagliati e mostrano non solo la distanza, ma anche la direzione per tornare al percorso originale utilizzando le frecce.

Image credits: theverge.com

Monitoraggio degli allenamenti

COROS APEX 2 e COROS APEX 2 Pro sono indubbiamente due validi orologi multisport che possono essere utilizzati per tutto. Troverai profili che coprono le attività indoor più comuni, una serie di attività all’aperto e l’elenco è in continua espansione. Mentre Garmin e Polar tentano con un sacco di diversi strumenti di allenamento, COROS è relativamente modesto. Non ci sono strumenti come PacePro, ClimbPro, Popularity routing, Real-Time Stamina, Virtual Partner/Racer, ecc., ma puoi impostare semplici intervalli direttamente sull’orologio o utilizzare l’app/sito Web COROS per “costruire” la tua sessione di allenamento. Per le varie attività, puoi creare avvisi per cadenza, distanza, andatura, frequenza cardiaca e potenza e pausa automatica durante una sessione di allenamento.

Entrambi gli orologi misurano tutto ciò di cui hai bisogno in termini di frequenza cardiaca, tempo, velocità, distanza, altimetria, cadenza, ecc. COROS APEX 2 e COROS APEX 2 Pro offrono anche la misurazione della potenza integrata direttamente dal polso e, se colleghi il sensore di corsa COROS POD 2, potrai anche ottenere le dinamiche avanzate.

Attraverso l’app e il sito Web COROS, puoi accedere a una serie di sessioni di allenamento e programmi per l’allenamento della forza, la corsa, il ciclismo e il nuoto che possono aiutarti a diventare un atleta migliore. Qui puoi anche costruire la tua sessione di forza in cui metti insieme diversi esercizi, scegli il numero di ripetizioni, serie, pause, ecc. Gli orologi COROS non mostrano le stesse animazioni degli esercizi di alcuni cardiofrequenzimetri Garmin e Polar, ma puoi vedere gli esercizi nell’app, oltre a una guida che ti permette di seguire facilmente la sessione guardando lo schermo in basso. Nell’app COROS, una “mappa di calore” mostra quali sono i muscoli hai allenato molto e poco. Gli orologi riescono anche in una certa misura a contare il numero di ripetizioni, anche se non sempre con sufficiente precisione.

COROS offre anche la sua versione di “ritmo regolato all’altezza”, quello che chiamano “ritmo di sforzo”. L’andatura adattata all’altitudine è diventata gradualmente più comune da utilizzare durante lo sci di fondo/terreno collinare poiché ti aiuta a trovare l’andatura giusta su terreni diversi, e tiene conto di fattori ambientali come temperatura, umidità, altitudine e altro. Secondo COROS, questo dovrebbe fornire un obiettivo migliore e più facile da capire rispetto alla potenza di corsa.

La potenza di corsa è stata a lungo una delle misure migliori per misurare l’intensità, ma il problema con la potenza di corsa è che non esiste uno standard specifico e ogni singolo produttore utilizza i propri algoritmi che calcolano la potenza. Effort Pace utilizzerà i dati storici della piattaforma di allenamento EvoLab per determinare le tue prestazioni in condizioni diverse.

COROS è una piattaforma molto aperta e ti consente di condividere facilmente le tue sessioni con servizi di terze parti come Strava, TrainingPeaks, Komoot, Apple Health, ecc., ma non ottieni Strava Live Segments come su Garmin, Polar e Suunto.

COROS va comunque elogiato per aver svolto un buon lavoro con i vari profili di attività presenti sull’orologio. Ogni profilo è impostato con campi dati che sono quanto più rilevanti possibile per il profilo pertinente. Ad esempio, “Sci/Snowboard” ti darà dati come il numero di discese che fai nella località alpina, così come informazioni come il numero di metri di altitudine che hai salito/disceso, numero totale di discese, velocità media, tempo per giro, ecc. “Allenamento per la forza” conterà il numero di ripetizioni, “Salta corda” conterà il numero di salti, salti al minuto, salti per serie, ecc., “Escursionismo” fornisce tutte le informazioni sull’altitudine, i metri di dislivello, la percentuale di salita, ecc., mentre “Nuoto in acque libere” registra la distanza totale, l’andatura, il numero di bracciate, l’andatura, le calorie, lo SWOLF (efficienza), ecc.

C’è un numero incredibile di parametri tra cui scegliere e tutto è facilmente configurabile nell’app COROS (non è possibile farlo sull’orologio).

Image credits: coachmag.co.uk

Analisi dell’allenamento e del recupero

COROS ha investito molto sia nella pianificazione dell’allenamento che nell’analisi del recupero. Con l’aiuto di COROS EvoLab, APEX 2 e APEX 2 Pro saranno in grado di aiutarti a diventare “la versione meglio allenata di te stesso” dicendoti quanto duramente ti alleni, quando puoi allenarti e quando dovresti riposare. COROS APEX 2 calcola l’affaticamento, l’effetto dell’allenamento e il tempo di recupero e, se ti alleni in collaborazione con un allenatore, potete utilizzare il COROS Training Hub per pianificare e analizzare insieme l’allenamento alla ricerca della massima forma.

EvoLab è in continuo sviluppo. Per l’utente normale, sia Garmin Training Load che Polar Training Load Pro sono un po’ più facili da capire, ma COROS ha fatto passi da gigante nel breve periodo di esistenza di EvoLab.

Più usi l’orologio, più precisi diventano i vari calcoli. Quando l’orologio ti conoscerà abbastanza, ti fornirà i tempi di arrivo stimati per distanze come 5 km, 10 km, 21 km e 42 km, oltre a calcolare l’effetto dell’allenamento e il tempo di recupero.

Image credits: dcrainmaker.com

Misurazione dell’attività e COROS APP

COROS APEX 2 e COROS APEX 2 Pro sono dotati degli stessi sensori ed entrambi misurano quanto segue:
Pulsazioni, variazione della frequenza cardiaca, saturazione dell’ossigeno, HRV/stress, consumo calorico, distanza stimata, dislivello, monitoraggio avanzato del sonno con analisi e punteggio del sonno, VO2 max stimato ed età di fitness stimata in base allo stato di allenamento attuale.

COROS ha svolto un buon lavoro con gli algoritmi che elaborano i dati e la misurazione dell’attività è certamente all’interno dell’intervallo “corretto”. Il sensore ottico funziona bene anche durante il riposo fornendo buone letture. I sensori ECG vengono solitamente utilizzati per eseguire misurazioni ECG, ma COROS non ha approvato il sensore per questo e ha scelto di lasciare che si occupi delle misurazioni della variabilità della frequenza cardiaca, HRV. L’HRV è forse l’indicatore più importante per osservare la capacità del corpo di recuperare, far fronte allo stress e, non ultimo, resistere alle malattie, e monitorandola nel tempo, è più facile vedere come l’allenamento e la vita di tutti i giorni influenzano il corpo.

Una misurazione HRV richiede 60 secondi per essere completata e viene eseguita tenendo un dito sulla corona. Lo schermo mostra un grafico del battito cardiaco e infine ottieni un punteggio compreso tra 0 e 100 che indica il tuo livello di stress. Dopo tre giorni di misurazioni, viene formata una linea di base con la quale verrà confrontata l’ultima misurazione HRV. Un punteggio più basso indica che il corpo dovrebbe riposare, mentre un punteggio più alto (superiore a 50) significa che il corpo è ricettivo all’esercizio.

Spiegazione del punteggio HRV:

81-100 (superiore) Pronto per le massime prestazioni.
51-80 (alto) Pronto per un duro allenamento.
21-50 (medio) Pronto per un allenamento moderato.
1-20 (basso) Limitare l’intensità, concentrarsi sul recupero.

A parte la frequenza cardiaca, i passi, i piani di scale(altimetro), la saturazione dell’ossigeno (solo misurazioni manuali) e la misurazione del sonno, non c’è molto altro che ottieni. Garmin dispone di Body Battery, HRV Status e Training Readiness, che ti offrono una visione e una comprensione più approfondite di quando e quanto intensamente il corpo può allenarsi. Polar ha Sleep Wise, che fornisce informazioni sull’ora del giorno in cui il corpo è più ricettivo all’esercizio. Come accennato, COROS include la misurazione HRV, ma non è così brava a utilizzare i dati in modo semplice per l’utente. È ancora un inizio e, si spera, COROS sarà in grado di utilizzare il sensore ECG per misurazioni sanitarie ancora più utili in futuro.

Tutte le misurazioni sono visibili direttamente sull’orologio, o più approfonditamente nell’app COROS e sul sito web. Qui vedrai anche la cronologia che va indietro nel tempo e ordina in base a vari parametri e attività. L’app COROS è anche il luogo in cui è possibile aggiornare facilmente l’orologio, modificare/aggiungere altri quadranti, connettersi a servizi di terze parti, modificare la visualizzazione dei menu, la visualizzazione dell’allenamento, ecc.

Funzionalità di smartwatch

Gli orologi COROS sono principalmente strumenti per l’allenamento e non possono vantarsi di essere molto “smart”. Hanno funzioni smartwatch basilari come il supporto per notifiche intelligenti, app per previsioni del tempo, alba/tramonto, altitudine, barometro, ecc., e non ultima la funzione trigger per GoPro o Insta360 action camera. C’è spazio di archiviazione integrato per la musica, ma in tal caso dovrai inserire file mp3. Lo streaming offline di Spotify non è possibile, e non puoi nemmeno utilizzare l’orologio per controllare la musica sul tuo telefono.

Assenti anche il pagamento wireless e la possibilità di scaricare app aggiuntive.

Concorrenti

COROS APEX 2 Pro e COROS APEX 2 sono due validi cardiofrequenzimetri, ma hanno forti concorrenti con cui competere. In questa fascia di prezzo, la scelta è ampia, soprattutto per il COROS APEX 2 Pro, che deve essere competere Garmin Fenix ​​​​e i modelli Garmin Forerunner. Il Fenix ​​​​7 è molto più avanzato di qualsiasi orologio COROS in termini di funzionalità. Anche i modelli Fenix ​​6 Pro, che ora vengono venduti a un prezzo inferiore rispetto al COROS APEX 2 Pro, sono sulla carta orologi migliori.

Il Garmin Forerunner 955 è anche un orologio funzionalmente superiore sia al COROS APEX 2 che al COROS APEX 2 Pro. La qualità costruttiva è completamente diversa, ottieni mappe migliori, touch-screen migliore, molte più funzioni di allenamento, funzioni di navigazione più avanzate, pagamento wireless, streaming offline tramite Spotify, un’app e un servizio di formazione migliori e più sviluppati, oltre al supporto per ANT + e una serie di altri servizi.

Suunto 9 Peak Pro e Polar Grit X Pro sono i concorrenti non Garmin più vicini, ma non sono all’altezza sia del COROS APEX 2 che del COROS APEX 2 Pro. Poi c’è il COROS VERTIX 2, che è il modello di punta di COROS. E’ più o meno lo stesso del COROS APEX 2 Pro, ma ancora più potente, quasi raddoppia la durata della batteria e e ha un ampio schermo da 1,4 pollici.

Il COROS APEX 2 è un orologio quasi identico al suo fratello maggiore APEX 2 Pro, ma manca il supporto per Multi-Band GNSS, le mappe preinstallate, ha una durata della batteria più breve e uno schermo leggermente più piccolo. Se hai un polso piccolo e stai cercando un orologio multisport valido, questa è una buona alternativa, ma il prezzo è abbastanza alto.

All’inizio, i COROS avevano un prezzo aggressivo e offrivano molto per i soldi, ma dopo il lancio del COROS PACE 2, i prezzi sono aumentati troppo in relazione a ciò che sono in grado di offrire. COROS PACE 2, d’altra parte, offre davvero molto per il prezzo e può essere consigliato a chiunque desideri un orologio multisport piccolo e leggero e non abbia bisogno di funzioni di navigazione.

Mentre COROS PACE 2 offre una combinazione di funzioni di allenamento e prezzo che lo rendono facile da consigliare alla maggior parte degli utenti, COROS APEX 2 e COROS APEX 2 Pro sono un po’ più difficili da consigliare all’utente normale.

Conclusione COROS APEX 2 Pro

Il COROS APEX 2 Pro è senza dubbio un ottimo orologio multisport, e probabilmente un orologio che potrai tenere al polso per diversi anni se lo scegli. Il supporto per il GNSS multibanda e la varietà di sensori come barometro, bussola, altimetro, termometro, ecc., significano che COROS APEX 2 Pro fornisce misurazioni GPS precise, ed è un valido strumento per chi ama allenarsi all’aria aperta.

Con APEX 2 Pro, Coros ha svolto un buon lavoro con i vari profili di attività che registrano moltissimi dati su tutto ciò che può essere registrato. Ma a parte questo, non c’è molto altro con cui COROS APEX 2 Pro possa stupire, perché sia ​​le mappe, le funzioni dello smartwatch, la misurazione della salute e dell’attività, sia le funzioni di allenamento, sono inferiori ai concorrenti nella stessa fascia di prezzo.

COROS APEX 2 Pro farà un buon lavoro per quelli che desiderano un orologio multisport semplice e solido, ma ricorda che un orologio Garmin nella stessa fascia di prezzo probabilmente ti darà molte più funzioni. A meno che COROS non presenti improvvisamente molte novità nei futuri aggiornamenti.

Pro

  • Resistente e leggero.
  • Vestibilità e cinturino comodi.
  • GPS ad alta precisione (GNSS multibanda).
  • Sensore di pulsazioni relativamente buono.
  • Sensore ECG per la misurazione dell’HRV.
  • Buona durata della batteria.
  • Sessioni di formazione e programmi disponibili gratuitamente.
  • Mappe (anche se un po’ deludenti).
  • L’app COROS è chiara e ben fatta.
  • EvoLab e Training Hub forniscono un’analisi dettagliata dell’allenamento e del recupero, semplificando la pianificazione dell’allenamento.
  • Potenza di corsa e ritmo dello sforzo.
  • Controllo delle action cam.

Contro

  • Manca la funzione di pagamento, lo streaming musicale, i controlli musicali, il supporto per app di terze parti.
  • Mappe mancano di indicazioni dettagliate.
  • Mancano funzioni di allenamento avanzate.
  • Poche informazioni dettagliate sulla salute.
  • Display fastidioso di notte.
  • Nessun supporto ANT +.

Conclusione COROS APEX 2

Come il suo fratello maggiore APEX 2 Pro, il COROS APEX 2 è un orologio multisport solido e buono che resisterà alla prova del tempo e all’uso intensivo per molti anni. APEX 2 non supporta il GNSS multibanda, ma offre il multi-GNSS e la stessa dotazione di vari sensori.

Il COROS APEX 2 ha le stesse carenze in termini di mappe, navigazione, funzioni smartwatch, misurazione della salute e dell’attività, nonché funzioni di allenamento, e le mappe devono essere scaricate in anticipo dal sito Web di COROS prima di poterle utilizzare.

Il COROS APEX 2 è persino leggermente più piccolo e leggero dell’APEX 2 Pro, leggermente più economico e una buona alternativa se desideri un orologio multisport piccolo e leggero. Ma ricorda che il Garmin Fenix ​​​​6s Pro è un orologio meglio equipaggiato e il prezzo non è lontano.

Pro

  • Super solido e leggero.
  • Vestibilità e cinturino comodi.
  • GPS ad alta precisione (GNSS multibanda).
  • Sensore di pulsazioni relativamente buono.
  • Sensore ECG per la misurazione dell’HRV.
  • Buona durata della batteria.
  • Sessioni di formazione e programmi disponibili gratuitamente.
  • Mappe (anche se deludono).
  • L’app COROS è chiara e ben fatta.
  • EvoLab e Training Hub forniscono un’analisi dettagliata dell’allenamento e del recupero e semplificano la pianificazione dell’allenamento.
  • Potenza di corsa e ritmo dello sforzo.
  • Controllo action cam.

Contro

  • Manca la funzione di pagamento, lo streaming musicale, i controlli musicali, il supporto per app di terze parti.
  • Mappa deludente priva di guida passo-passo (la mappa non è preinstallata).
  • Mancano funzioni di allenamento avanzate.
  • Poche informazioni dettagliate sulla salute.
  • Luce fastidiosa di notte.
  • Nessun supporto ANT +.
Torna su