Recensione Samsung Galaxy Watch 6: i display da 1,3 pollici e 1,5 pollici fanno una differenza significativa

Il catalogo Samsung si arricchisce con l’aggiunta dei nuovi Galaxy Watch 6 e Galaxy Watch 6 Classic. Questi smartwatch introducono una serie di innovazioni, tra cui un nuovo chip, l’ultima versione 4.0 del sistema operativo Wear OS e un design raffinato. All’interno dell’ampia gamma di dispositivi connessi proposti da Samsung, emergono i nuovi orologi da polso. Il colosso coreano non sorprende con una novità inaspettata, ma offre piuttosto due linee di smartwatch, denominati rispettivamente Galaxy Watch 6 e Galaxy Watch 6 Classic. Ciascuna di queste linee comprende diverse varianti di formato, insieme a edizioni disponibili sia in versione Bluetooth che 4G.

Offerta
Samsung Galaxy Watch6 44mm, Smartwatch Analisi del Sonno, Monitoraggio...
  • Monitoraggio del sonno: Scopri come dormi con Galaxy Watch6 e il suo Monitoraggio del sonno avanzato. Conosci i ritmi del tuo sonno e le sue fasi, veglia, sonno leggero e profondo, fase REM e ricevi...
  • Composizione corporea: Misura la tua composizione corporea con il sensore Samsung BioActive e tieni sotto controllo il tuo corpo fissando obiettivi di fitness precisi e personalizzati⁵ ⁶ ⁷
  • Monitoraggio cardiaco: Monitora il tuo battito cardiaco e ricevi notifiche se viene rilevato un ritmo anomalo. Il sensore PPG integrato misura periodicamente il battito e il ritmo cardiaco mentre...
  • Più spazio sul display: La cornice ora più sottile ti permette di visualizzare, sfogliare e navigare su un display più grande¹¹ ¹²
  • Quadranti personalizzati: Non ci sono limiti all’immaginazione. Scegli tra una vasta gamma di opzioni e rendi il tuo quadrante unico con design straordinari, schermate personalizzate e foto del tuo...

La principale distinzione tra il Galaxy Watch 6 e il Watch 6 Classic risiede nel design, dove entrambi presentano una corona fisica rotante. Mentre il secondo si presenta in dimensioni più imponenti, con una cassa che varia tra 43 e 47 mm di diagonale, rispetto ai 40 e 44 mm del modello Watch 6 standard, l’aspetto dei loro schermi è in realtà uniforme. Tutti gli schermi vantano una dimensione di 1,31 pollici per le versioni più piccole e più grandi (432 x 432 pixel), e di 1,47 pollici per quelle di formato più esteso (480 x 480 pixel). Tutte le varianti sono dotate di 2 GB di RAM, 16 GB di memoria interna e, soprattutto, del nuovo chip Exynos W930. È inoltre interessante notare che le batterie nelle versioni da 40 e 43 mm hanno una capacità di 300 mAh, mentre in quelle da 44 e 47 mm raggiungono i 425 mAh, con un sistema di ricarica rapida da 25 W.

Nonostante gli schermi di dimensioni generose (con tecnologia Amoled), i Galaxy Watch 6 mantengono un profilo compatto grazie alla riduzione dei bordi. Si nota un notevole miglioramento nella luminosità di questi display, che possono raggiungere una luminosità massima compresa tra 1000 e 2000 nit in condizioni di luce diretta. Anche il sistema di fissaggio per i cinturini compatibili è stato semplificato, e tutti i modelli sono dotati di un rivestimento in vetro zaffiro.

Le principali modifiche apportate al Galaxy Watch 6 riguardano invece il software. Gli orologi conservano i sensori principali, come il cardiofrequenzimetro, il sensore di impedenza e il monitoraggio del livello di ossigeno nel sangue. Tuttavia, sono stati arricchiti con nuove funzionalità, tra cui la notifica di frequenza cardiaca anomala di nuova generazione, l’accesso diretto a sessioni di coaching del sonno dal polso senza la necessità di utilizzare uno smartphone e un avanzato monitoraggio del ciclo femminile. Grazie agli schermi di maggiori dimensioni, è possibile visualizzare le notifiche, inclusi i messaggi, in modo più leggibile, oltre a organizzare le applicazioni in cartelle. Tutte queste novità sono naturalmente integrate nel sistema operativo Wear OS, la cui versione 4 è quella adottata dal Galaxy Watch 6. Questo sistema operativo introduce anche sfondi 3D e offre un’esperienza sinergica tra gli smartwatch e gli smartphone, eliminando la necessità di eseguire un reset per l’associazione tra i dispositivi.

In conclusione, l’introduzione dei Galaxy Watch 6 rappresenta un passo avanti nel mondo degli smartwatch, con migliorie sia a livello hardware che software. L’offerta di varianti di formato e opzioni di connettività consente agli utenti di scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze, mentre le nuove funzionalità implementate attraverso il sistema operativo Wear OS 4.0 rendono questi dispositivi ancora più versatili e pratici per l’uso quotidiano.

Image credits: cnet.com

Recensione Samsung Galaxy Watch 6 / Watch 6 Classic

Il Samsung Galaxy Watch 6 presenta alcuni leggeri miglioramenti rispetto al suo predecessore, il Watch 5 dell’anno scorso, e si conferma come uno dei migliori smartwatch disponibili per gli utenti Android.

Nell’edizione di quest’anno del Samsung Galaxy Watch 6, anche se le innovazioni sono contenute, c’è una caratteristica che potrebbe influenzare la scelta degli acquirenti: a differenza dell’anno scorso, quando Samsung ha optato per il modello “Pro” più robusto e adatto all’uso “outdoor”, eliminando il modello “Classic” con ghiera girevole, quest’anno ha deciso di proporre nuovamente sia il modello “normale” con cornici sottili e feedback aptico, sia il modello “Classic” con una lunetta girevole più ampia.

Le dimensioni disponibili per entrambe le edizioni del Samsung Galaxy Watch 6 includono due opzioni: con e senza connettività LTE. Si ha il 40 mm e il 44 mm per il modello standard, mentre il Samsung Galaxy Watch 6 Classic si presenta nelle dimensioni 43 mm e 47 mm.

Le innovazioni rispetto ai modelli precedenti sono principalmente incentrate su un display più ampio, un processore potenziato, maggior memoria e un’interfaccia rinnovata.

Per quanto riguarda i cinturini, il Samsung Galaxy Watch 6 offre un cinturino sottile e confortevole in silicone, mentre il Samsung Galaxy Watch 6 Classic presenta un “cinturino ibrido” che combina un interno in silicone con un esterno in similpelle, resistente a sudore e acqua.

Entrambi sono dotati dei pratici cinturini che possono essere facilmente cambiati senza l’uso di attrezzi, anche se potrebbero non essere una migliore opzione rispetto al precedente cinturino standard a sgancio rapido. Va notato che il Samsung Galaxy Watch 6 utilizza un sistema che prevede di far passare il cinturino attraverso sé stesso anziché utilizzare fori di serraggio. Questo sistema può risultare leggermente più complicato da fissare, ma offre una vestibilità sicura. La preferenza tra i due stili è soggettiva e dipende dalle esigenze personali. Tuttavia, l’approccio tradizionale adottato dal Samsung Galaxy Watch 6 Classic risulta più semplice e immediato nell’uso.

Image credits: digitaltrends.com 

Samsung Galaxy Watch 6 e Samsung Galaxy Watch 6 Classic: design

Il Samsung Galaxy Watch 6 mantiene lo stesso design sottile ed elegante del Watch 5, ma lo schermo è ora più grande del 20% grazie alle cornici più sottili rispetto a prima. La dimensione complessiva è comunque identica, e lo stesso vale per il Samsung Galaxy Watch 6 Classic rispetto al Samsung Galaxy Watch 4 Classic.

Stiamo ancora parlando di uno schermo AMOLED da 60 Hz potente e luminoso fino a 2000 nit (due volte più luminoso dell’anno scorso) e la risoluzione è aumentata marginalmente per tutti i modelli. Tutti gli orologi sono dotati di vetro zaffiro, che rende lo schermo più resistente ai graffi rispetto al vetro minerale tradizionale e al Gorilla Glass. La cornice rialzata del Samsung Galaxy Watch 6 Classic assicura inoltre che lo schermo sia ben protetto.

Nonostante entrambi gli orologi siano sottili e relativamente minimalisti, hanno superato gli stessi test per lo standard MIL-STD-810H che consente loro di far fronte a temperature estreme, vibrazioni e altri fattori di stress. Watch 6 è anche certificato 5 ATM e IP68, quindi puoi usarlo per nuotare, fare la doccia, ecc. Tuttavia, non sono adatti per le immersioni e gli sport acquatici.

Il Samsung Galaxy Watch 6 Classic in particolare è davvero un ottimo orologio, e si distingue tra la folla di smartwatch e cardiofrequenzimetri come uno dei (se non il) più elegante.

Per impostazione predefinita, lo schermo si spegne quando non viene utilizzato, ma è possibile attivare l’opzione Always On dal menu contestuale. Alla massima luminosità è facile da leggere, ma può essere un po’ difficile all’aperto durante l’esercizio poiché la retroilluminazione si attenua automaticamente quando si abbassa la mano, indipendentemente dal fatto che sia stato attivato o meno il display sempre attivo.

Come con le edizioni precedenti, l’orologio spesso richiede di toccare il display o premere un pulsante prima che sia pronto per l’uso, anche se lo schermo si illumina quando alzi il polso. Richiede un po’ più tempo e non è fluido come sugli smartwatch Apple, Huawei o Fitbit. Samsung dovrebbe apportare miglioramenti in questo ambito.

Leggi anche:  Recensione Jabra Elite 10: livello di comfort eccezionale e ANC quasi perfetta

Samsung ha equipaggiato la generazione di quest’anno con il suo ultimo processore Exynos W930 Dual-Core da 1,4 GHz, oltre ad aumentare la quantità di RAM da 1,5 GB a 2 GB. Tutti i modelli hanno 16 GB di spazio di archiviazione da utilizzare per app, musica, foto, ecc.

Raramente le prestazioni erano un problema per Watch5, ma accadeva comunque che l’orologio facesse fatica, i menu si bloccavano e ci voleva del tempo per aprire le app. Il Samsung Galaxy Watch 6 è significativamente migliore. L’apertura delle app e la navigazione nei menu di solito avviene rapidamente e senza problemi. Se l’orologio inizia a fare i capricci, può essere d’aiuto chiudere l’elenco delle app aperte in modo da liberare risorse per più attività.

Detto questo, il Samsung Galaxy Watch 6 non riesce ancora a offrire la stessa esperienza utente fluida che si ottiene con l’Apple Watch, e anche gli smartwatch di Huawei offrono risultati migliori in quest’area.

Image credits: trustedreviews.com

Stessa autonomia (deludente), ma ricarica più veloce

Rispetto al modello dell’anno scorso, la batteria del Samsung Galaxy Watch 6/Watch 6 Classic è più grande del 20%, ma l’autonomia è ancora identica a quella del Watch 5. Le maggiori dimensioni e luminosità dello schermo possono avere il loro effetto, ma con una nuova generazione di orologi e un processore più efficiente ea basso consumo, sarebbe stato bello vedere Samsung gestire e spremere qualche ora in più dagli orologi.

Samsung Galaxy Watch 6 e Samsung Galaxy Watch 6 Classic hanno una autonomia dichiarata di 30 ore con un uso vario con impostazione Always On attiva e fino a 40 ore con schermo sempre attivo disattivato. In altre parole, il tempo di utilizzo reale varierà notevolmente con l’uso, ma nella realtà è piuttosto deludente e fa fatica a mantenere le cifre promesse. Se si utilizza l’orologio per registrare una sessione di allenamento di un’ora con GPS all’aperto, dura circa un giorno; in altre parole, dovresti caricare la sera se vuoi essere in grado di utilizzare il monitoraggio del sonno.

Fortunatamente, i modelli di quest’anno hanno ricevuto il supporto per una nuova ricarica rapida che garantisce il 45% di autonomia della batteria in soli 30 minuti, mentre appena otto minuti di ricarica rapida forniscono energia sufficiente per otto ore di utilizzo. Per il resto, gli orologi utilizzano lo stesso disco di ricarica di prima e supportano ancora solo lo standard WPC (Wireless Power Consortium) per la ricarica wireless (non funziona con i caricabatterie QI).

Il Samsung Galaxy Watch 6 non si distingue certo per la migliore autonomia, ma fortunatamente si ricarica velocemente.

Puoi spremere qualche ora in più dalla batteria disattivando la misurazione continua dello stress, riducendo la misurazione della frequenza cardiaca a solo ogni 10 minuti mentre sei a riposo (continua con la misurazione continua della frequenza cardiaca durante l’esercizio), nonché disattivando la misurazione della saturazione di ossigeno nel sangue.

Sia Garmin, Amazfit, Huawei e altri marchi riescono a fare meglio in termini di durata della batteria. Non sono così avanzati all’interno e non hanno lo stesso supporto per le funzionalità smart, ma non sono nemmeno troppo lontani. Entro il prossimo anno, ci auguriamo che Samsung riesca a mostrare maggiori progressi.

Offerta
Samsung Galaxy Watch6 44mm, Smartwatch Analisi del Sonno, Monitoraggio...
  • Monitoraggio del sonno: Scopri come dormi con Galaxy Watch6 e il suo Monitoraggio del sonno avanzato. Conosci i ritmi del tuo sonno e le sue fasi, veglia, sonno leggero e profondo, fase REM e ricevi...
  • Composizione corporea: Misura la tua composizione corporea con il sensore Samsung BioActive e tieni sotto controllo il tuo corpo fissando obiettivi di fitness precisi e personalizzati⁵ ⁶ ⁷
  • Monitoraggio cardiaco: Monitora il tuo battito cardiaco e ricevi notifiche se viene rilevato un ritmo anomalo. Il sensore PPG integrato misura periodicamente il battito e il ritmo cardiaco mentre...
  • Più spazio sul display: La cornice ora più sottile ti permette di visualizzare, sfogliare e navigare su un display più grande¹¹ ¹²
  • Quadranti personalizzati: Non ci sono limiti all’immaginazione. Scegli tra una vasta gamma di opzioni e rendi il tuo quadrante unico con design straordinari, schermate personalizzate e foto del tuo...
Image credits: trustedreviews.com

Google Wear OS 4 e Samsung One UI 5

Il Samsung Galaxy Watch 6 e il Samsung Galaxy Watch 6 Classic sono i primi orologi equipaggiati con Google Wear OS 4 e l’ultima One UI 5 (il sistema operativo di Samsung). One UI non è un sistema operativo autonomo, ma è in gran parte basato su Wear di Google con la personalizzazione di Samsung. Troviamo app come Samsung Health, Samsung Wallet, l’assistente vocale Bixby, ecc.

One UI 5 è strutturato in modo semplice e piacevole e ora include funzionalità di sicurezza ancora migliori, informazioni più approfondite sul sonno, una nuova visualizzazione fitness e un migliore controllo della fotocamera. Tutti i Samsung Galaxy Watch da Watch4 in poi supportano One UI 5.

L’orologio viene azionato come di consueto scorrendo verso i lati e su/giù o facendo scorrere il dito lungo l’interno della lunetta. Per il modello Classic, è ancora più semplice in quanto è sufficiente ruotare la ghiera per scorrere i menu e le visualizzazioni lunghe. La sensazione è semplicemente molto soddisfacente.

Uno swipe verso destra ti porta alle notifiche intelligenti, mentre uno swipe verso sinistra ti porta all’elenco dei widget. Scorri verso il basso dalla parte superiore dello schermo per accedere alle impostazioni rapide, mentre uno scorrimento verso l’alto fornisce una panoramica di tutte le app sull’orologio. Se usi i guanti, puoi attivare la “Sensibilità al tocco” in modo che il touch-screen funzioni meglio.

I due pulsanti a destra possono essere personalizzati e configurati come funzioni di scelta rapida per varie app e azioni, ad esempio attivare Google Assistant, Bixby, Samsung Wallet, Google Pay, tornare all’ultima app utilizzata, ecc. Se lo desideri, puoi configurare l’orologio per rispondere a vari gesti in modo da poter rispondere alle chiamate, rifiutare notifiche e chiamate o iniziare un allenamento.

Tra le “novità” troviamo un Samsung Wallet migliorato che ora, oltre alle carte di credito, permette di aggiungere tessere, biglietti, carte d’identità digitali ecc. Un’altra novità per la famiglia Watch 6 è che non è necessario reimpostare l’orologio ogni volta che si desidera collegarlo a un nuovo telefono.

Samsung ha anche esteso la funzione di scatto remoto per le fotocamere dei telefoni Samsung con One UI 5.1.1 e versioni successive (Galaxy S9 e versioni successive). Il controllo della fotocamera consente di passare facilmente dalle impostazioni dell’immagine a quelle del video, ingrandire e rimpicciolire l’immagine ruotando la ghiera, scattare una foto e avviare/interrompere le riprese direttamente dall’orologio e, non ultimo, vedere un’anteprima dal vivo dell’immagine sull’orologio.

Uno smartwatch solido e completo

Il Samsung Galaxy Watch 6 ha tutto ciò di cui hai bisogno in termini di funzionalità di smartwatch, come l’accesso a migliaia di app tramite Google Play, il supporto per le notifiche intelligenti, chiamate mobili, musica in streaming, pagamento contactless, ecc. Se scegli la versione LTE, hai la possibilità di utilizzare l’orologio con eSIM in modo da non dipendere dal telefono per effettuare chiamate, ricevere notifiche, ecc.

Il Samsung Galaxy Watch 6 integra un altoparlante e un microfono e la qualità del suono è più che sufficiente per effettuare una conversazione o leggere un messaggio vocale. È possibile rispondere ai messaggi utilizzando i messaggi pre-scritti nell’app Samsung Health o digitandoli utilizzando una mini tastiera che appare sullo schermo.

L’orologio può essere adattato al tuo stile personale cambiando sia i quadranti che i cinturini. L’unico limite è la tua immaginazione.

Il Samsung Galaxy Watch 6 è supportato solo dai dispositivi Android e funziona al meglio con i telefoni Samsung, che sono un requisito per poter utilizzare l’ECG e la misurazione della pressione sanguigna, poiché è necessaria l’app Samsung Health Monitor.

Misurazione completa dell’attività e funzione sanitaria

Il Samsung Galaxy Watch 6 utilizza lo stesso avanzato sensore BioActive 3 in 1 di prima. Il sensore BioActive misura le pulsazioni, la saturazione di ossigeno nel sangue e la temperatura della pelle. Assicura che gli orologi possano effettuare misurazioni ECG e possano essere utilizzati per effettuare una misurazione della composizione corporea.

Quando si tratta di misurare la composizione corporea, è difficile dire qualcosa sull’accuratezza e non dovresti fidarti ciecamente dei numeri, ma usarli come guida. Il risultato della misurazione può variare a seconda di come tieni le braccia, se sei in piedi o seduto, cosa indossi, ecc. La cosa positiva è che non ci sono variazioni molto grandi, e sembra che l’orologio sia almeno costantemente all’interno di un certo intervallo, e quindi può essere utilizzato per monitorare lo sviluppo nel tempo.

Leggi anche:  Offerta shock: Samsung Galaxy Watch4 a metà prezzo su Amazon

La precisione della misurare la saturazione dell’ossigeno invece è così scarsa che è meglio spegnerla per risparmiare la batteria. Spesso le misurazioni mostrano una saturazione di ossigeno ben al di sotto del 90%.

L’orologio misura una serie di parametri come minuti di attività, passi, distanza stimata, consumo calorico, sonno, livello di stress, polso, saturazione di ossigeno, temperatura della pelle e puoi registrare manualmente l’assunzione di cibo e bevande (idratazione).

Durante il giorno, l’obiettivo è riempire i tre anelli a forma di cuore in cui ciascuno degli anelli simboleggia passi, minuti attivi e calorie bruciate.

Se si calibra l’orologio rispetto a un bracciale per la pressione sanguigna una volta al mese, sarà anche possibile utilizzare l’orologio per controllare la pressione sanguigna.

Una novità per il Samsung Galaxy Watch 6 è la possibilità di rilevamento automatico del battito cardiaco irregolare. Questo significa che l’orologio verificherà il ritmo cardiaco irregolare (AFib) 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e, se rileva qualcosa di anomalo, ti avviserà di eseguire un ECG manuale. Tieni presente che questa funzione è disponibile solo con un telefono Samsung e Samsung Health Monitor installato.

Una misurazione ECG richiede 30 secondi e si viene immediatamente informati se l’orologio registra un battito cardiaco irregolare.

Il Galaxy Watch 6 misura anche il livello di stress, ma non è così accurato e avanzato come, ad esempio, Garmin o Fitbit, che utilizzano l’HRV per calcolarlo. Samsung utilizza solo la frequenza cardiaca e non invia avvisi se rileva un livello di stress anormalmente elevato. Puoi comunque scorrere indietro nell’app per vedere quando lo stress è stato anormalmente alto.

Il Samsung Galaxy Watch 5 e il Watch 5 Pro sono stati i primi modelli di Galaxy Watch a includere un sensore di temperatura per misurare la temperatura della pelle, ma ci sono voluti diversi mesi prima che Samsung ne rendesse possibile l’utilizzo. Inoltre, il codice sorgente è ora aperto in modo che gli sviluppatori possano utilizzare il sensore di temperatura per consentire alle app di misurare cose come la temperatura ambiente e la temperatura dell’acqua.

Un’altra funzione di sicurezza è il “Rilevamento caduta” che avvisa il numero di emergenza e uno o più contatti preselezionati. La funzione funziona sia durante l’allenamento che quando sei fermo, anche se ci vuole un po’ per attivarsi in questo caso. Se scegli il modello senza LTE, la notifica richiede che il tuo orologio sia associato con il cellulare, mentre il modello con LTE disporrà di numeri di emergenza e contatti di emergenza indipendentemente dal telefono, purché si disponga di un abbonamento mobile attivo.

Monitoraggio del sonno

Con ogni generazione del Galaxy Watch, l’attenzione alle funzioni per la salute e il fitness migliora. Il modello di quest’anno offre un nuovo e migliorato “coach del sonno” con la possibilità di partecipare a un piano di coaching del sonno di quattro settimane basato sulle tue esigenze. Con l’aiuto dei fattori del punteggio del sonno, l’orologio utilizzerà informazioni come il tempo totale di sonno, il ciclo del sonno, il tempo di veglia e il recupero fisico e mentale, per darti una migliore comprensione della qualità del tuo sonno.

Samsung include anche diverse funzioni per il sonno come “Sleeping Animals” che rappresentano il sonno dell’utente utilizzando uno degli otto diversi animali che sono tipici del ritmo del sonno. (anche Fitbit offre qualcosa di simile). Per funzionare richiede un minimo di sette notti di sonno durante gli ultimi 30 giorni.
In caso contrario, l’orologio fornirà un feedback sulla qualità del sonno con un punteggio del sonno compreso tra 0 e 100 che puoi confrontare con altri utenti nella stessa fascia di età e sesso e, non da ultimo, è in grado di rilevare segni sia di apnea notturna che di battito cardiaco irregolare.

La precisione della misurazione del sonno e del tempo nelle diverse fasi è generalmente difficile da determinare, ma il Samsung Galaxy Watch 6 sembra essere abbastanza preciso quando si tratta di misurare il tempo totale. Impostando nell’app Samsung Health l’ora in cui di solito vai a letto e ti alzi, l’orologio sarà particolarmente sensibile al rilevamento durante questo periodo. Non è in grado di misurare eventuali riposi brevi durante il giorno come ad es. Fitbit.

Un nuovo “rilevamento del russamento” registra e annota i suoni che emetti mentre dormi, e in seguito puoi riprodurre il suono per scoprire se russi, e per quanto tempo e quanto spesso durante la notte. Puoi sceglierei se vuoi attivarlo o meno.

L’analisi del sonno include quanto segue:

  • Tempo effettivo di sonno
  • Punteggio del sonno
  • Fasi del sonno (REM, profondo, leggero, sveglio)
  • Ossigeno nel sangue
  • Temperatura della pelle
  • Orario di andare a letto e sveglia
  • Animali addormentati (cronotipo)
  • Rilevamento del russamento

Un altro miglioramento intelligente è che l’orologio ora cambia automaticamente il colore del sensore LED in luce infrarossa invisibile quando è impostato su “modalità sleep” in modo che la luce non disturbi al buio.

Samsung Galaxy Watch 6: monitoraggio allenamenti e frequenza cardiaca

Con il lancio del Samsung Galaxy Watch 5 Pro lo scorso autunno, Samsung ha chiarito di voler dare la priorità agli utenti che desiderano uno smartwatch finalizzato all’allenamento. Il Galaxy Watch 6 e il Watch 6 Classic hanno ancora le stesse funzioni di prima, ma arrivano anche con alcuni piccoli e graditi aggiornamenti.

Il sensore della frequenza cardiaca è lo stesso della serie Watch 5 e la qualità è perfetta. Come con tutti gli orologi con misurazione ottica della frequenza cardiaca, questa sarà molto individuale e subirà un leggero rallentamento durante gli intervalli, le sessioni di forza e le attività che comportano rapidi cambiamenti della frequenza cardiaca. Per il tipico allenamento “steady state” come corsa, ciclismo e camminata, funziona abbastanza bene, ma se ti alleni seriamente per una gara o segui un programma di allenamento specifico basato sui valori della frequenza cardiaca, allora si consiglia di utilizzare una fascia cardio.

L’app di allenamento integrata sul Samsung Galaxy Watch 6 non supporta l’uso di un sensore di frequenza cardiaca esterno, ma puoi utilizzare una serie di app di allenamento alternative per una misurazione più accurata della frequenza cardiaca.

Migliore visualizzazione dell’allenamento

Il Samsung Galaxy Watch 6 introduce le “Zone di allenamento personalizzate” che dovrebbero facilitare la regolazione e l’adattamento dell’allenamento in base all’effetto desiderato, definendo cinque livelli di intensità individuali e personalizzati per la corsa in base al livello VO2 max. Le cinque zone sono “Bassa intensità”, “Controllo del peso”, “Aerobica”, “Anaerobica” e “Massima” e la funzione deve essere attivata/disattivata prima o durante l’esercizio.

Se non riesci a rispettare la zona, l’orologio inizierà a vibrare non appena esci dalla zona specificata.

Le zone di allenamento personale sono disponibili su profili di attività selezionati e vengono attivate tramite le Impostazioni per il profilo pertinente.

Come sempre, puoi scegliere tra più di 100 diversi profili di attività, oltre a un nuovo profilo per “Corsa su pista” e “Allenamenti personalizzati”.

La corsa su pista consente di ottenere misurazioni più accurate della distanza e della velocità/andatura quando si corre su una pista di 400 metri. Eseguendo alcuni giri nella traccia di corsa specificata, aiuterai l’orologio a calibrare il segnale GPS in modo che fornisca misurazioni migliori rispetto a quando si utilizza la corsa normale come profilo di attività. Questa modalità è diventata comune su molti smartwatch e non è una novità esclusiva di Samsung.

Con “Allenamenti personalizzati”, hai la possibilità di creare le tue sessioni di allenamento, siano esse basate sul fitness o sulla forza.

Per tutti i profili è possibile regolare la visualizzazione sui vari schermi, nonché impostare notifiche per polso, distanza, consumo calorico, ecc. Lo schermo può essere impostato su Always On durante l’esercizio ed è facile da leggere quando si illumina, ma nonostante sia attivata la modalità sempre acceso, si oscura non appena si abbassa la mano e diventa subito più difficile leggere. Inoltre, devi toccare lo schermo o un pulsante un po’ troppo spesso perché si riattivi. Questo è a dir poco frustrante durante l’allenamento e significa che Samsung finisce in fondo alla lista degli orologi da allenamento preferiti.

Puoi scegliere tra quasi 100 diversi profili di attività e puoi modificarli durante una sessione.

Per alcuni profili, ci sono funzioni più avanzate come gli Intervalli. Qui puoi impostare gli intervalli in base alla distanza, al numero di ripetizioni e alla durata dei periodi di riposo. Durante la corsa, l’orologio analizzerà anche la tecnica di corsa registrando l’asimmetria (squilibrio) tra la gamba sinistra e destra, e con l’aiuto di colonne colorate sarai guidato alla tecnica ottimale.

Leggi anche:  Nothing CMF Watch Pro: specifiche, design e funzionalità

Rispetto al suo rivale più agguerrito, l’Apple Watch, Watch6 è in grado di stimare la potenza della corsa direttamente dal polso, oltre a dinamiche di corsa ancora più avanzate.

Al termine della sessione, l’orologio fornisce un breve riepilogo direttamente sullo schermo e nell’app Samsung Health troverai un’analisi/riepilogo più dettagliata. Samsung non offre alcuna forma di analisi dell’allenamento e del recupero oltre al tempo di recupero stimato e al VO2 max, ma ci sono diverse app di terze parti che lo fanno.

Il Samsung Galaxy Watch 5 Pro dell’anno scorso era ed è l’unico a supportare le funzioni “Route Workout” e “Track Back”, e continua ad essere così. Finché utilizzi l’app di allenamento integrata sul Galaxy Watch 6, non è disponibile alcuna funzione “ritrova” o opzione per seguire un percorso pronto. Fortunatamente, ci sono molte app che svolgono la stessa funzione, come Outdooractive, Komoot, AllTrails, Strava, ecc.

E’ possibile scaricare mappe complete sull’orologio in modo da poter utilizzare mappe dettagliate e navigazione senza dover dipendere dal telefono.

Image credits: tomsguide.com

Programmi di allenamento tramite Samsung Health

Nell’app Samsung Health troverai una serie di programmi e sessioni di allenamento in cui puoi guardare gli istruttori eseguire gli esercizi sullo schermo. Quando avvii la sessione sul telefono, questa si avvierà automaticamente sull’orologio e i dati come frequenza cardiaca, calorie e tempo verranno riprodotti dall’orologio al cellulare e mostrati in sovrimpressione sopra il video dell’esercizio.

Oltre ai vari programmi di allenamento, esiste un profilo di attività separato chiamato “Suggerimenti per la corsa” in cui è possibile attivare vari “programmi” sull’orologio che ti guideranno ulteriormente attraverso la sessione con feedback lungo il percorso.

Registrazione automatica degli allenamenti

Se dimentichi di avviare l’orologio prima di una sessione di allenamento, Watch6 riconoscerà automaticamente attività come camminata/corsa, macchina ellittica, panca romana, nuoto e sessioni di allenamento dinamico quando registra che sei stato attivo per 10 minuti. Questo funziona molto bene, così come la “pausa/avvio automatico” quando ti fermi e inizi durante un allenamento. Nelle impostazioni per ciascuno di questi profili di attività, puoi anche scegliere che l’orologio attivi il GPS quando ha registrato che sei stato attivo per più di 10 minuti.

Se vuoi ottenere il massimo dal Samsung Galaxy Watch 6 come orologio fitness, ti consigliamo di scaricare alcune app di terze parti che aprono possibilità completamente nuove.

GPS e precisione

Il Samsung Galaxy Watch 6 supporta i sistemi GNSS GPS, GLONASS, Galileo e BeiDou, ma manca del supporto multi-GNSS più accurato che consente all’orologio di utilizzare i segnali di più sistemi contemporaneamente. Questo sta gradualmente diventando lo standard per smartwatch e cardiofrequenzimetri, ed è chiaro che Samsung è in ritardo rispetto alla maggioranza. La precisione del GPS è ben lungi dall’essere la carta più forte dell’orologio, e anche se puoi fare alcuni passi per renderlo OK, è ancora tutt’altro che soddisfacente per un orologio del calibro del Galaxy Watch 6.

L’inizio di una sessione di allenamento può essere effettuato in tre modi e dovresti scegliere il modo giusto per ottenere la migliore precisione GPS possibile:

Scorri verso sinistra dalla schermata iniziale per avviare un’attività dal collegamento/widget.

Avvia un’attività dalla “app di allenamento” nella panoramica delle app o tramite il menu “altro” dal collegamento.

Seleziona un’attività dall'”app di allenamento”, quindi vai in “Impostazioni” e seleziona “Manuale” in “Avvia allenamento”.

Tieni presente che se hai prima attivato l’avvio “Manuale” del GPS per un profilo di attività specifico, l’orologio attenderà di avviare la sessione fino a quando non avrà stabilito il contatto con i satelliti, anche se avvii la sessione tramite i metodi 1 e 2 .

Se scegli la prima opzione, l’orologio inizierà automaticamente a tracciare tre secondi prima che l’orologio abbia avuto il tempo di stabilire un contatto con i satelliti, il che porta a una precisione senza speranza.

La seconda opzione consente di attendere fino a quando l’orologio non trova il segnale GPS, indicato da un’icona satellitare verde nella parte superiore dello schermo. In questo modo la precisione migliorerà, ma se inizi prima che l’icona del satellite sia verde e la connessione sia stabilita, la precisione sarà pessima come con la prima opzione.

L’ultimo metodo offre la migliore precisione, sebbene neanche questo sia perfetto. La cosa strana è che la distanza è spesso relativamente precisa, ma quando guardi la traccia GPS oscilla in tutte le direzioni ed è spesso molto lontana dalla traccia originale – e sia il Watch 6 che il Watch 6 Classic tendono a tagliare drasticamente curve e deviazioni.

Se hai il telefono con te mentre usi l’orologio per registrare una sessione, verrà utilizzato automaticamente il GPS integrato del telefono per ridurre il consumo energetico dell’orologio. In questo caso, la precisione dipenderà in misura maggiore dal ricevitore/trasmettitore GNSS integrato nel telefono e in realtà non vi è quasi alcuna differenza rilevabile nel consumo energetico.

App Samsung Health

L’app Samsung Health è la piattaforma in cui puoi trovare tutto ciò che l’orologio ha registrato sotto forma di misurazioni della salute, attività ed esercizio. L’app è relativamente estesa, ma chiara e facile da usare. Puoi scegliere quali blocchi vuoi vedere, dove ognuno rappresenta diversi parametri come frequenza cardiaca, sonno, stress, calorie, ecc. Se premi uno di questi blocchi, ottieni informazioni aggiuntive.

Se desideri una visione più approfondita, puoi immergerti in panoramiche settimanali e mensili che risalgono a quando hai utilizzato un orologio Samsung. Puoi creare obiettivi, sfidare amici e contatti, guadagnare vari badge e medaglie, nonché accedere a un gran numero di programmi di formazione basati su video e sessioni di formazione in cui gli istruttori eseguono gli esercizi.

Samsung Galaxy Watch 6 e Samsung Galaxy Watch 6 Classic sono compatibili con una serie di app di terze parti come Strava, Google Fit, MyFitnessPal, ecc.

L’app Samsung Wearable viene utilizzata per effettuare le impostazioni di tutti gli accessori Samsung, che includono sia smartwatch che auricolari. Hai anche la possibilità di scaricare app e quadranti in modo simile all’app Google Play.

Infine, il Samsung Health Monitor è necessario per poter eseguire misurazioni dell’ECG e della pressione sanguigna. L’app è esclusiva per i dispositivi Samsung, sebbene esistano metodi per installare l’app su telefoni non Samsung. Dopo aver registrato un ECG o una misurazione della pressione sanguigna sull’orologio, questa viene salvata nell’app Samsung Health Monitor dove puoi salvare ulteriormente le misurazioni come file PDF che puoi condividere con il tuo medico o la tua famiglia.

Esperienza, utilizzo e opzioni

Samsung Galaxy Watch 6 e Samsung Galaxy Watch 6 Classic sono due buoni smartwatch che hanno sicuramente molto da offrire, e per quelli che l’anno scorso si erano persi il modello Classic con la ghiera girevole, il ritorno di quest’anno è un bel upgrade. Il Galaxy Watch 6 Classic offre anche una sensazione premium significativamente maggiore rispetto al modello normale, che a sua volta è più sottile e un po’ più sportivo.

I modelli Samsung Galaxy Watch 6 offrono molte funzioni di monitoraggio di attività e salute e aprono grandi possibilità se scarichi le app giuste da Google Play, ma tieni presente che molte delle app richiedono di avere il telefono con te poiché si basano sull’app partner su il tuo telefono.

È naturale confrontare gli smartwatch Samsung con, tra gli altri, Apple Watch Series, Apple Watch Ultra e Huawei Watch 4/4 Pro, tutti smartwatch premium ricchi di funzioni simili a quelle del Samsung Galaxy Watch. Tutti questi orologi sono più fluidi da usare e più intuitivi da configurare, oltre ad avere uno schermo che è più veloce da riattivare.

Samsung ha scelto di optare per un design tradizionale con un orologio rotondo, mentre Apple ha il suo (amato e odiato) design rettangolare. Spetta a ciascun individuo avere un’opinione, ma non c’è dubbio che Apple ha scelto una soluzione che mostra meglio molte informazioni contemporaneamente, mentre Samsung, ha optato per un design che in misura maggiore piacerà agli amanti degli orologi più tradizionali.

In ogni caso, non è facile confrontare questi orologi tra loro, in quanto si basano su due sistemi operativi completamente diversi, ed entrambi i modelli sono buoni orologi che hanno ancora un vasto potenziale di miglioramento.

Il Samsung Galaxy Watch 5 Pro è ancora un’ottima alternativa al Watch 6, se non migliore, in quanto entrambi ottengono una migliore durata della batteria e la possibilità di utilizzare l’importazione del percorso per più funzioni di navigazione.

Se desideri un orologio che funzioni indipendentemente dal sistema operativo, vale la pena dare un’occhiata al Garmin Venu 2 Plus. Ha un ottimo design, monitoraggio completo della salute e dell’attività, migliori funzioni di allenamento, streaming offline di musica, supporto per notifiche intelligenti, assistente vocale e, non da ultimo, una durata della batteria molto migliore.

Conclusioni

Il Samsung Galaxy Watch 6 insieme al suo compagno, il Samsung Galaxy Watch 6 Classic, rappresentano due eccellenti smartwatch che sicuramente cattureranno l’attenzione di molti utenti. Tuttavia, è innegabile che dovranno affrontare una crescente concorrenza da parte di altri produttori che vantano una migliore integrazione tra i sistemi operativi.

Attraverso diverse iterazioni, Samsung ha continuamente arricchito le sue funzionalità legate all’attività fisica e al benessere, e va detto che il Samsung Galaxy Watch 6 svolge un ottimo lavoro anche come orologio per il fitness. Tuttavia, è un po’ deludente notare che anche in questa nuova generazione la durata della batteria non riesce a raggiungere livelli ottimali, costringendo gli utenti a ricaricare l’orologio quotidianamente, se non addirittura più spesso, soprattutto se si prevede di sfruttare appieno le funzioni fitness e smartwatch del Samsung Galaxy Watch 6.

In sintesi, il Samsung Galaxy Watch 6 si distingue come un eccellente smartwatch e svolge adeguatamente il suo ruolo di orologio fitness. Tuttavia, affinché il Galaxy Watch possa rimanere competitivo in un mercato sempre più agguerrito, Samsung dovrà offrire miglioramenti significativi, soprattutto in termini di durata della batteria, nell’anno a venire.

Pro

  • Bel design e buona qualità costruttiva.
  • Vestibilità slim e comoda.
  • Bellissimo schermo AMOLED.
  • Funzionamento semplice con la corona girevole.
  • Misurazione avanzata dell’attività e della salute (include ECG, pressione sanguigna, composizione corporea, ecc.).
  • Il rilevamento/registrazione automatica della sessione di allenamento funziona bene.
  • Ampia scelta di allenamenti e programmi nell’app Samsung Health.
  • Rilevamento delle cadute e rilevamento automatico del battito cardiaco irregolare.
  • Ampia selezione di app disponibili tramite Google Play.
  • Assistente Google e Google Wallet/Samsung Wallet.
  • Streaming offline di musica.
  • Notifiche intelligenti con la possibilità di rispondere/scrivere/chiamare.
  • Buona qualità del microfono e dell’altoparlante.
  • Ricarica rapida.

Contro

  • Durata della batteria deludente.
  • A volte un po’ lento.
  • Nessuna analisi dedicata all’allenamento e al recupero.
  • L’ECG e la misurazione della pressione sanguigna sono riservati ai telefoni Samsung.
  • GPS impreciso.
Offerta
Samsung Galaxy Watch6 44mm, Smartwatch Analisi del Sonno, Monitoraggio...
  • Monitoraggio del sonno: Scopri come dormi con Galaxy Watch6 e il suo Monitoraggio del sonno avanzato. Conosci i ritmi del tuo sonno e le sue fasi, veglia, sonno leggero e profondo, fase REM e ricevi...
  • Composizione corporea: Misura la tua composizione corporea con il sensore Samsung BioActive e tieni sotto controllo il tuo corpo fissando obiettivi di fitness precisi e personalizzati⁵ ⁶ ⁷
  • Monitoraggio cardiaco: Monitora il tuo battito cardiaco e ricevi notifiche se viene rilevato un ritmo anomalo. Il sensore PPG integrato misura periodicamente il battito e il ritmo cardiaco mentre...
  • Più spazio sul display: La cornice ora più sottile ti permette di visualizzare, sfogliare e navigare su un display più grande¹¹ ¹²
  • Quadranti personalizzati: Non ci sono limiti all’immaginazione. Scegli tra una vasta gamma di opzioni e rendi il tuo quadrante unico con design straordinari, schermate personalizzate e foto del tuo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll to Top