Recensione Xiaomi Redmi Buds 4 Pro: confortevoli ma poco musicali

Le Redmi Buds 4 Pro sono cuffie true wireless con riduzione attiva del rumore che rinnovano il design dei loro predecessori, ma che purtroppo non offrono alcuna evoluzione in termini di prestazioni sonore e riduzione del rumore.

Offerta
Xiaomi Redmi Buds 4 Pro, Auricolari Bluetooth 5.3, Carica Wireless,...
  • Alta risoluzione dell'audio con altoparlante a doppio driver che unisce armoniosamente bassi ed acuti, per una qualità simile a quella della registrazione originale in studio
  • Suono immersivo integrato e cancellazione dei rumori fino a 43dB, le tre modalità ANC (Profonda, Bilanciata, Leggera) e la modalità adattiva permettono di mantere un ambiente silenzioso intorno a te
  • Puoi connetterle a due dispositivi contemporaneamente
  • Con una singola carica puoi ascoltare musica fino a 9 ore con l'ANC attivo, e fino a 36 ore con la custodia di ricarica
  • Grazie all'app Xiaomi Earbuds puoi fruire di caratteristiche interessanti come selezionare la modalità ANC o trovare le auricolari se le hai perse

Dopo averci piacevolmente sorpreso con le Buds 3T Pro, Xiaomi rinnova le sue cuffie entry-level con i modelli Redmi Buds 4 e Redmi Buds 4 Pro. Questi ultimi differiscono dai loro predecessori, i Redmi Buds 3 Pro, per il loro design, ma anche per la loro architettura acustica con doppi altoparlanti. Includono anche l’algoritmo audio 3D sviluppato dal brand cinese, ma senza il tracciamento dei movimenti della testa – contrariamente a quanto inizialmente annunciato.

I Redmi Buds 4 Pro sono stati rilasciati nell’ottobre 2022 al prezzo di 99€. Sono stati testati con la versione firmware 2.0.2.2 e con l’app Xiaomi Earbuds versione 1.3.0i.

Specifiche e caratteristiche di Xiaomi Mi Buds 4 Pro:

  • Bluetooth 5.3 con LHDC 4.0
  • Doppio driver super dinamico magnetico da 11 mm
  • 5-9 ore di riproduzione per carica (ANC ON/OFF)
  • La custodia di ricarica può caricare completamente gli auricolari 3 volte
  • Grado di impermeabilità IP54 (auricolari e custodia)
  • Supporta la ricarica wireless Qi
  • Supporta l’audio spaziale indipendente

Aspetto e design

I Redmi Buds 4 Pro si distinguono dai loro predecessori per il design con stelo, dove i Redmi Buds 3 Pro adottavano invece una forma simile a un fagiolo. Le cuffie sono realizzate interamente in plastica, e la parte esterna presenta un bordo lucido lungo tutta la sua lunghezza. Gli auricolari sono certificati IP54, e quindi resistenti a polvere e schizzi d’acqua.

Custodia di ricarica

La custodia è realizzata con la stessa plastica delle cuffie. La cerniera sembra robusta e senza dubbio sarà in grado di sopportare molteplici cicli di apertura/chiusura.

È abbastanza compatta e leggera da infilarsi nella tasca dei pantaloni senza troppi fastidi e si maneggia facilmente con una mano, anche se un po’ scivolosa.

Nella parte inferiore è presente una porta USB-C per la ricarica e un pulsante fisico per l’associazione. Una spia sulla parte anteriore viene utilizzata per indicare il livello rimanente della batteria.

Comfort e supporto

Grazie al loro formato semi-in-ear e alla loro relativa leggerezza, le Redmi Buds 4 Pro sono molto comode e possono essere indossate per lunghi periodi senza provocare fastidi.

Gli eartips in silicone (3 paia di misure diverse) sigillano l’ingresso del condotto uditivo senza provocare dolorose intrusioni.

Gli auricolari rimangono ben saldi nel condotto uditivo, ma l’eccessiva sudorazione potrebbe però farli cadere, in particolare a causa della plastica poco aderente di cui sono fatti.

Offerta
Xiaomi Redmi Buds 4 Pro, Auricolari Bluetooth 5.3, Carica Wireless,...
  • Alta risoluzione dell'audio con altoparlante a doppio driver che unisce armoniosamente bassi ed acuti, per una qualità simile a quella della registrazione originale in studio
  • Suono immersivo integrato e cancellazione dei rumori fino a 43dB, le tre modalità ANC (Profonda, Bilanciata, Leggera) e la modalità adattiva permettono di mantere un ambiente silenzioso intorno a te
  • Puoi connetterle a due dispositivi contemporaneamente
  • Con una singola carica puoi ascoltare musica fino a 9 ore con l'ANC attivo, e fino a 36 ore con la custodia di ricarica
  • Grazie all'app Xiaomi Earbuds puoi fruire di caratteristiche interessanti come selezionare la modalità ANC o trovare le auricolari se le hai perse

Xiaomi Redmi Buds 4 Pro: esperienza utente

Le Redmi Buds 4 Pro sono dotate di superfici touch piuttosto reattive che permettono di eseguire un’ampia gamma di comandi. Facilmente accessibili, sono in grado di supportare serie di due o tre tocchi oltre a pressioni prolungate per un totale di sei combinazioni personalizzabili all’interno della companion app.

Accoppiamento rapido e modalità

L’accoppiamento rapido e la modalità “bassa latenza” sono riservati ai dispositivi con la recente MIUI.

La comunicazione avviene tramite Bluetooth 5.3 con compatibilità Multipoint e supporto per i codec SBC, AAC e LDAC.

Purtroppo la connessione non è delle più stabili: abbiamo subito molte interruzioni mentre il telefono era in tasca.

Le Redmi Buds 4 Pro sono in grado di passare alla modalità mono e dispongono di rilevatori di presenza per mettere automaticamente in pausa la musica quando un auricolare viene rimosso dalle orecchie. Tuttavia, questo rilevatore è piuttosto capriccioso e potrebbe semplicemente non attivarsi o agire in modo casuale.

Fino ad ora riservata ai soli dispositivi Xiaomi, l’app delle impostazioni è ora disponibile sui telefoni Android, ma non ancora su iOS.

All’interno di questa app Xiaomi Earbuds è possibile regolare la modalità di ascolto, attivare l’algoritmo audio 3D, testare l’adattamento delle cuffie o controllare il livello di carica residua della batteria.

L’accesso alle impostazioni avviene senza problemi, ma è necessario creare un account Xiaomi per poter aggiornare le cuffie.

Autonomia soddisfacente

La ricchezza delle funzioni dell’app potrebbe preoccupare per l’autonomia ma, fortunatamente, le Redmi Buds 4 Pro fanno anche meglio delle Buds 3.
Xiaomi dichiara 36 ore di autonomia totale con il case e fino a 9 ore con una singola carica.
Nella pratica, i risultati differiscono: con il volume al 50%, senza cancellazione del rumore, gli auricolari (ciascuno incorpora una batteria da 54 mAh) hanno raggiunto 6 ore di ascolto continuo.
Gli Apple AirPods 3 sono allo stesso livello mentre gli Huawei Freebuds Pro sono appena migliori (7 ore).
Attivando l’ANC (software noise cancelling), l’autonomia scende a meno di 4 ore. Un ottimo risultato da confrontare con le 4 ore di autonomia dei Huawei Freebuds Pro o le 6 ore dei Sony Linkbuds S molto più costosi.
Una carica completa degli auricolari consuma circa il 25% della batteria del case di ricarica, che consente quindi 4 ricariche complete.
Con gli auricolari già carichi arriviamo poi a 19 ore di ascolto con cancellazione del rumore e addirittura 30 ore senza ANC (niente male per delle cuffie vendute a meno di 100 euro).
Per avvisarti che le batterie si stanno scaricando, viene emesso un segnale acustico quando la batteria raggiunge il 20, quindi il 10% e infine il 5%.
La carica sarà quindi veloce: circa il 20% in 5 minuti, il 25% in 10 minuti, il 50% in 15 minuti, il 75% in 20 minuti e una ricarica completa in 45 minuti.
Il produttore cinese annuncia fino a 2 ore di musica con 5 minuti di ricarica, ma nella pratica si tratta piuttosto di 1 ora di autonomia a volume medio.

ANC

Le Redmi Buds 4 Pro hanno il vantaggio di integrare un sistema attivo di riduzione del rumore (fino a 43 dB), gestita da tre microfoni e vari algoritmi. L’intensità può essere regolata grazie alle 4 modalità incluse: Light, Balanced, Deep e Adaptive, che si destreggia tra le prime 3 modalità a seconda dell’intensità del rumore circostante. Questa modalità adattiva impiega diversi secondi per passare da una all’altra, il che la rende completamente inefficiente e poco pratica. Ci concentreremo quindi sulla modalità più forte, chiamata Deep.

In questa modalità, le Redmi Buds 4 Pro riescono ad attenuare mirabilmente bene i suoni più gravi (vento, rumore del treno, rumore del motore, ecc.), ma perdono completamente questa capacità quando si tratta di ridurre le frequenze più alte, e nello specifico le medie.

Come i Buds 3T Pro, i Redmi Buds 4 Pro hanno un algoritmo di riduzione del rumore del vento che si attiva automaticamente. Se il suo funzionamento è piuttosto riuscito, ci sarebbe piaciuto poterlo disattivare, perché si attiva alla minima brezza e indipendentemente dalla modalità di ascolto, che può essere frustrante in molti casi.

Anche la modalità di ascolto dei suoni circostanti non ha molto successo. Copre frequenze troppo alte per permetterti di tenere una conversazione con le cuffie nelle orecchie. La modalità “Enhance the voice” non cambia nulla in quanto rinforza artificialmente i medi, induce latenza ed è molto imprecisa nel posizionamento dei suoni nello spazio.

La latenza misurata nella comunicazione Bluetooth è pari a 228 ms. Questa implica uno spiacevole ritardo tra l’immagine e il suono di un video, ma le cuffie sono in grado di impostare una compensazione per questa latenza su molte app di visualizzazione come Netflix, Prime Video o YouTube.

I videogiochi purtroppo rimangono difficili da giocare, perché in questo caso la latenza non viene compensata.

Qualità audio

Per distinguersi dal modello precedente, le Redmi Buds 4 Pro sono dotate di un’architettura acustica a doppio driver. Nonostante ciò, le loro prestazioni sonore rimangono molto vicine a quelle delle Redmi Buds 3 Pro, soprattutto in termini di comportamento sulle basse frequenze.

Come i loro predecessori, i Redmi Buds 4 Pro sono molto timidi quando si tratta di riprodurre i bassi. Il risultato è un suono piuttosto secco, privo di impatto e profondità. Le ampie percussioni o gli strati di sintetizzatori non hanno la scala che dovrebbero avere. Fortunatamente, le cuffie beneficiano di una buona leggibilità in questa regione di frequenza, grazie in particolare ad un buon livello di dettaglio e ad una precisione complessiva corretta. Rimaniamo comunque abbastanza lontani da una precisione esemplare e gli overflow non sono rari (alcuni colpi di grancassa non sono abbastanza nitidi e tendono a sbavare leggermente). La riproduzione dei medi è assicurata, il che consente una buona identificazione del timbro di ogni strumento.

Una marcata accentuazione intorno ai 4 kHz rafforza l’intelligibilità delle voci umane, ma conferisce loro un aspetto ristretto, addirittura nasale.

I Redmi Buds 4 Pro sono un po’ più riservati sugli alti rispetto ai loro predecessori e offrono quindi una resa leggermente meno aggressiva. Tuttavia, il livello di finezza e precisione è ancora mediocre, il che influisce notevolmente sulla sensazione di ariosità del palcoscenico, che è gravemente carente di profondità.

I Redmi Buds 4 Pro incorporano un algoritmo di upmix 3D sviluppato da Xiaomi. La modalità avvicina solo il palcoscenico sonoro, il che ha l’effetto di aumentare leggermente il volume generale, niente di più.

Conclusioni

Nonostante i numerosi sviluppi promessi da Xiaomi, i Redmi Buds 4 Pro non si distinguono davvero dai loro predecessori, i Redmi Buds 3 Pro , ad eccezione del loro design molto più confortevole. Anche la riduzione del rumore è leggermente migliorata, ma le prestazioni sonore sono ferme, nonostante la nuova architettura acustica.

Pro

  • Connettività multipoint.
  • Efficace riduzione attiva del rumore alle basse frequenze.
  • Confortevoli.
  • Qualità costruttiva.

Contro

  • Riproduzione del suono innaturale (scarsa precisione delle alte frequenze, palcoscenico schiacciato).
  • Riduzione del rumore attiva non operativa sui mezzi.
  • Autonomia un po’ limitata con la riduzione attiva del rumore inserita.
  • Problemi di stabilità della connessione.
Offerta
Xiaomi Redmi Buds 4 Pro, Auricolari Bluetooth 5.3, Carica Wireless,...
  • Alta risoluzione dell'audio con altoparlante a doppio driver che unisce armoniosamente bassi ed acuti, per una qualità simile a quella della registrazione originale in studio
  • Suono immersivo integrato e cancellazione dei rumori fino a 43dB, le tre modalità ANC (Profonda, Bilanciata, Leggera) e la modalità adattiva permettono di mantere un ambiente silenzioso intorno a te
  • Puoi connetterle a due dispositivi contemporaneamente
  • Con una singola carica puoi ascoltare musica fino a 9 ore con l'ANC attivo, e fino a 36 ore con la custodia di ricarica
  • Grazie all'app Xiaomi Earbuds puoi fruire di caratteristiche interessanti come selezionare la modalità ANC o trovare le auricolari se le hai perse

Torna su